CONTATTACI

Guide per aspiranti programmatori

developer in miniatura seduto su un computer con fumetto che mostra codice
Lezione 27 / 33

Come generare una Entity Class in Symfony

Con il servizio del database in esecuzione e la connessione configurata, l’applicazione Symfony è in grado di interagire con le tabelle che andremo a creare. Come visto in precedenza, ogni tabella viene mappata in una classe PHP chiamata Entity, grazie all’ausilio di Doctrine ORM. Nello specifico, la mappatura avviene seguendo la logica rappresentata nello schema in basso.

mappa entity class symfony

  1. La tabella viene rappresentata da una classe Entity
  2. Le righe della tabella vengono mappate con le istanze della classe Entity
  3. Le colonne di una riga specifica sono mappate con gli attributi dell’istanza della classe Entity che fa riferimento a quella riga

Tutte le Entity devono essere localizzate all’interno della cartella /src/Entity. Essendo classi PHP, possono essere create manualmente. Symfony, per semplificare la creazione di una nuova entity, ci viene in aiuto con il bundle Maker. Per generare una nuova classe, basta lanciare il comando della console.

php bin/console make:entity NomeEntity

Questo comando permette di aggiungere in maniera interattiva le proprietà (che verranno mappate come colonne) della nuova classe, facendo scegliere per ogni proprietà nome, tipo di dato e se può contenere valori nulli.

Per lo scopo di questa guida, andremo a creare una classe “Prodotto” che conterrà le proprietà “nome”, “prezzo” e “disponibile”.

entity class symfony

Completata l’interazione con il comando, all’interno della cartella /src/Entity troveremo la nuova classe Prodotto.php

<?php

namespace App\Entity;

use App\Repository\ProdottoRepository;
use Doctrine\ORM\Mapping as ORM;

#[ORM\Entity(repositoryClass: ProdottoRepository::class)]
class Prodotto
{
    #[ORM\Id]
    #[ORM\GeneratedValue]
    #[ORM\Column]
    private ?int $id = null;

    #[ORM\Column(length: 255)]
    private ?string $nome = null;

    #[ORM\Column]
    private ?float $prezzo = null;

    #[ORM\Column]
    private ?bool $disponibile = null;

    public function getId(): ?int
    {
        return $this->id;
    }

    public function getNome(): ?string
    {
        return $this->nome;
    }

    public function setNome(string $nome): static
    {
        $this->nome = $nome;
        return $this;
    }

    public function getPrezzo(): ?float
    {
        return $this->prezzo;
    }

    public function setPrezzo(float $prezzo): static
    {
        $this->prezzo = $prezzo;
        return $this;
    }

    public function isDisponibile(): ?bool
    {
        return $this->disponibile;
    }

    public function setDisponibile(bool $disponibile): static
    {
        $this->disponibile = $disponibile;
        return $this;
    }
}

Doctrine ha aggiunto in automatico una proprietà “id” che rappresenta l’identificativo univoco di un record all’interno della tabella. Dopo l’elenco delle proprietà, inoltre, ha generato i metodi chiamati getter e setter relativi alle operazioni di lettura e scrittura delle proprietà di una specifica istanza della classe Prodotto.

La classe generata appare come un normale file PHP, con proprietà e metodi. La differenza risiede nei PHP Attributes specifici di Doctrine utili per definire le modalità di mapping della tabella e le caratteristiche specifiche degli attributi lato database.

 

L’annotazione ORM\Entity è fondamentale per marcare una classe PHP come Entity e per definire la classe Repository collegata (approfondiremo in seguito questo passaggio).

L’annotazione ORM\Column, invece, permette di mappare una proprietà della classe su una colonna della tabella. A @ORM\Column possono essere passati una serie di attributi opzionali come nel caso della proprietà “nome” alla quale è stata assegnata una lunghezza massima di 255 caratteri:

#[ORM\Column(length: 255)]
private ?string $nome = null;

Prendiamo, ora, in considerazione la definizione dell’attributo “id”:

#[ORM\Id]
#[ORM\GeneratedValue]
#[ORM\Column]
private ?int $id = null;

Notiamo i seguenti PHP Attributes:

  • ORM\Id: serve per marcare l’attributo come l’identificatore univoco dell’entità ovvero la chiave primaria all’interno del database
  • ORM\GeneratedValue: specifica la strategia da utilizzare per generare l’identificatore univoco. Se non viene fornita alcuna opzione, viene usata quella di default del dbms utilizzato.

 

  1. Puoi consultare la lista completa di tutti gli Attributes presenti in Doctrine ORM sul sito ufficiale.

 

Una volta che la Entity è configurata, è necessario riportare le modifiche anche sul database per creare la relativa tabella. Nel nostro caso, verrà creata la tabella prodotto associata all’Entity Prodotto. Per farlo è sufficiente lanciare il comando

php bin/console make:migration

Approfondiremo più avanti, con un capitolo dedicato, cos’è una Migration.

 

Come creare un nuovo record in un database in Symfony

La classe Entity appena creata ci permette di effettuare operazioni sui dati presenti in tabella tramite la mappatura e le funzionalità messe a disposizione da Doctrine. Per procedere con la creazione di un oggetto di tipo Prodotto e la relativa scrittura su database come nuovo record, andiamo a creare un controller chiamato ProdottoController e aggiungiamo il seguente metodo:

#[Route('/prodotto/crea', name: 'prodotto_crea')]
public function creaProdotto(EntityManagerInterface $entityManager): Response
{
    $pizzaMargherita = new Prodotto();
    $pizzaMargherita->setNome('Pizza Margherita');
    $pizzaMargherita->setPrezzo(7);
    $pizzaMargherita->setDisponibile(true);
    $pizzaMargherita->setDescrizione('Un classico intramontabile. Pomodoro, mozzarella, basilico');


    $entityManager->persist($pizzaMargherita);

    $entityManager->flush();

    dd($pizzaMargherita);
}

Per testare il funzionamento, non avendo il template modificato per la visualizzazione dei dati derivanti dal database, utilizziamo la funzione dd() (dump and die) che ci permette di stampare a video l’oggetto che andremo a creare.

Accediamo alla route appena creata symfony-test.local/prodotto/crea per testare il funzionamento:

entity class symfony

L’output del metodo appena eseguito è l’oggetto di tipo Prodotto che abbiamo configurato. Notiamo come ora sia presente anche la proprietà id, contenente l’identificativo univoco memorizzato sul database. Come ulteriore verifica della creazione del record sul database all’interno della tabella prodotto collegata alla Entity Prodotto, è sufficiente accedere a phpMyAdmin:

database insert

Analizzando il codice del metodo creaProdotto possiamo notare delle differenze rispetto a quanto visto fino ad ora. Notiamo come sia presente un nuovo componente chiamato EntityManager. Esso è il punto centrale di accesso alle funzionalità ORM offerte da Doctrine facendo da intermediario tra le Entity e il database. Tramite un’interfaccia orientata agli oggetti, incapsula la logica necessaria per gestire le entità e interagire con il database. Per tale motivo, EntityManager viene “iniettato” come servizio alla riga 16.

Dalla riga 18 alla riga 22, invece, viene creato un oggetto di tipo “Prodotto” e grazie ai setter precedentemente definiti, vengono popolati gli attributi nome, prezzo, disponibile e descrizione. Le righe 24 e 26 richiamano due metodi dell’EntityManager:

 

  • persist: con il quale si richiede a Doctrine di gestire come entità l’oggetto che gli viene passato come argomento 
  • flush: si occupa di eseguire la query SQL al posto nostro. In questo caso specifico esegue una query di INSERT creando un nuovo record nella tabella prodotto.

 

Contattaci senza impegno per informazioni sul corso

Pagamento rateale

Valore della rata: A PARTIRE DA 115 €/mese.

Esempio di finanziamento 

Importo finanziato: € 2440 in 24 rate da € 115 – TAN fisso 9,55% TAEG 12,57% – importo totale del credito € 2841.

Il costo totale del credito comprende: interessi calcolati al TAN indicato, oneri fiscali (imposta di bollo sul contratto 16,00 euro*) addebitati sulla prima rata, costo mensile di gestione pratica € 3,90, spesa di istruttoria € 0,00, spesa per invio rendicontazione periodica cartacea € 0,98 (o spesa per invio rendicontazione periodica cartacea € 0,00), imposta di bollo su rendicontazione periodica € 0,00. Modalità di rimborso obbligatoria: addebito diretto su c/c. La scadenza delle rate è determinata dal giorno della liquidazione del contratto; la data di scadenza delle rate è prevista il giorno 15 del mese. L’importo di ciascuna rata comprende una quota di capitale crescente e interessi decrescente secondo un piano di ammortamento “alla francese”. Offerta valida dal 01/01/2024 al 31/12/2024.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le informazioni precontrattuali richiedere sul punto vendita il documento “Informazioni europee di base sul credito ai consumatori” (SECCI) e copia del testo contrattuale. Salvo approvazione di Sella Personal Credit S.p.A. Aulab S.r.l. opera quale intermediario del credito NON in esclusiva.

*In fase di richiesta del finanziamento verrà proposta la facoltà di selezionare, in alternativa all’imposta di bollo sul contratto di 16,00 euro, l’imposta sostitutiva, pari allo 0,25% dell’importo finanziato.

Pagamento rateale

Valore della rata: A PARTIRE DA 210 €/mese.

Esempio di finanziamento  

Importo finanziato: € 4500 in 24 rate da € 210,03 – TAN fisso 9,68% TAEG 11,97% – importo totale del credito € 5146,55.

Il costo totale del credito comprende: interessi calcolati al TAN indicato, oneri fiscali (imposta di bollo sul contratto 16,00 euro*) addebitati sulla prima rata, costo mensile di gestione pratica € 3,90, spesa di istruttoria € 0,00, spesa per invio rendicontazione periodica cartacea € 0,98 (o spesa per invio rendicontazione periodica cartacea € 0,00), imposta di bollo su rendicontazione periodica € 0,00. Modalità di rimborso obbligatoria: addebito diretto su c/c. La scadenza delle rate è determinata dal giorno della liquidazione del contratto; la data di scadenza delle rate è prevista il giorno 15 del mese. L’importo di ciascuna rata comprende una quota di capitale crescente e interessi decrescente secondo un piano di ammortamento “alla francese”. Offerta valida dal 01/01/2024 al 31/12/2024.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le informazioni precontrattuali richiedere sul punto vendita il documento “Informazioni europee di base sul credito ai consumatori” (SECCI) e copia del testo contrattuale. Salvo approvazione di Sella Personal Credit S.p.A. Aulab S.r.l. opera quale intermediario del credito NON in esclusiva.

* In fase di richiesta del finanziamento verrà proposta la facoltà di selezionare, in alternativa all’imposta di bollo sul contratto di 16,00 euro, l’imposta sostitutiva, pari allo 0,25% dell’importo finanziato.

Contattaci senza impegno per informazioni sul corso

Scopriamo insieme se i nostri corsi fanno per te. Compila il form e aspetta la chiamata di uno dei nostri consulenti.