Blog

Software e hardware: le differenze

Una delle nozioni di base da comprendere per chi è interessato a una carriera nel campo dell’informatica, o semplicemente desidera capire come funziona un computer, è la differenza tra hardware e software. Si tratta di due componenti essenziali di un sistema informatico, e permettono agli utenti di interagire con esso. In questo articolo vedremo che cosa sono software e hardware, a che cosa servono e quali sono le caratteristiche che li distinguono, per comprendere meglio il funzionamento di un sistema informatico.

 

Hardware: definizione e tipologie

 

Il termine hardware indica le componenti fisiche e tangibili di un computer o di un dispositivo, quelle cioè che possiamo toccare. Include sia l’unità centrale del sistema che le eventuali periferiche, oltre ai cavi che le collegano. Alcuni esempi di hardware sono il processore, lo schermo, la tastiera, il mouse, i supporti di memoria, la scheda madre, la stampante, e così via.

L’hardware di un computer si può distinguere in quattro categorie: dispositivi di input, dispositivi di output, supporti di memoria e componenti interni. I dispositivi di input permettono agli utenti di inserire dati e informazioni sul computer, e includono tastiere, mouse e scanner. I dispositivi di output, invece, rendono possibile visualizzare informazioni e dati, presentando i risultati delle operazioni eseguite. Alcuni esempi sono stampante, schermo o altoparlanti. I supporti di memoria, come CD, DVD o hard disk, sono utilizzati per archiviare dati e informazioni. I componenti interni, infine, sono le parti all’interno del computer che ne permettono il funzionamento, come processore, RAM e scheda madre.

 

Software: definizione e tipologie

 

Con software si intende l’insieme di procedure, istruzioni e documentazione che indicano al computer che cosa fare e permettono agli utenti di svolgere diverse operazioni. Si tratta, in pratica, di un insieme di programmi che gestiscono il funzionamento del computer. Possono essere realizzati in linguaggio macchina, cioè eseguibile direttamente dal computer, oppure in un linguaggio di programmazione di alto livello. Esempi di software includono Microsoft Word, Photoshop, Google Chrome, ma anche i sistemi operativi come Windows e OS.

I software si distinguono in due tipologie principali: software di sistema e software applicativi. I software di sistema sono appunto i sistemi operativi che hanno diretto controllo sul funzionamento dell’hardware. Oltre a gestire le operazioni dell’unità centrale, controllano anche schermo, stampanti, supporti di memoria e così via. Un software applicativo, invece, è realizzato per eseguire funzioni specifiche e permette agli utenti di effettuare operazioni come scrittura, gestione di dati, calcolo, elaborazione di immagini, e molto altro ancora. Sono software applicativi, ad esempio, Microsoft Word ed Excel, Paint e MySQL.

 

Differenza hardware e software nel dettaglio

 

Ora che abbiamo visto una definizione delle due parti che compongono un sistema informatico, dovrebbero essere già in parte evidenti le differenze tra hardware e software. Esaminiamo adesso più nel dettaglio che cosa distingue queste due componenti per quanto riguarda funzionamento, realizzazione, possibili problemi e altro ancora. 

L’hardware è realizzato in fabbrica con utilizzo di materiali fisici, come componenti elettronici e parti in plastica. È un oggetto tangibile, che possiamo cioè toccare. Il software, invece, è progettato e poi creato tramite linguaggi di programmazione da un team di sviluppatori. È intangibile, in quanto possiamo visualizzarlo, ma non toccarlo. 

Essendo un oggetto fisico, l’hardware non può essere trasferito tramite una rete, ma soltanto spostato fisicamente da un luogo a un altro. Il software, al contrario, è semplice da trasferire elettronicamente da un computer a un altro tramite una rete. 

Un’altra differenza tra software e hardware è che il primo può essere colpito e danneggiato da un virus informatico, mentre il secondo non ne è influenzato. L’hardware, però, è soggetto a usura con il tempo, a differenza del software, che però può diventare obsoleto oppure avere bug o problemi tecnici che ne ostacolano il corretto funzionamento. I fattori più comuni che possono causare un guasto dell'hardware includono umidità, surriscaldamento, polvere o urti. I software possono essere danneggiati da un sovraccarico, da errori relativi alla versione o all’installazione, errori di sistema e, come già accennato, da virus informatici. Un hardware danneggiato può, a volte, essere riparato da un tecnico, ma in molti casi deve essere sostituito con un nuovo dispositivo. Per quanto riguarda i software, nella maggior parte dei casi è sufficiente effettuare una nuova installazione utilizzando una copia di backup per riparare il danno. 

 

Hardware e software: due componenti interdipendenti

 

Hardware e software, quindi, sono complementari all’interno di un sistema informatico: non si può eseguire un software senza un hardware, e un hardware senza un software non è in grado di completare alcuna operazione. In teoria, un hardware può essere attivato anche se nessun software è stato installato, ma non funzionerà né mostrerà alcun messaggio di errore in assenza di un sistema operativo. Programmi aggiuntivi, come elaboratori di testo o browser, pur non essendo necessari per il funzionamento del computer, permettono agli utenti di svolgere diverse attività e aumentano la gamma di funzioni del dispositivo. 

Per avviare un software è indispensabile un hardware. Processore, hard disk, scheda madre, schermo, tastiera, scheda video, memoria e alimentazione sono i componenti di base per un computer fruibile. Un programma di elaborazione di testi, ad esempio, ha bisogno del processore, della RAM e dell’hard disk per eseguire le sue funzioni. Tastiera e schermo, pur non fondamentali per eseguire il programma, sono però necessari per permettere all’utente di interagire con il computer inserendo informazioni e dati e visualizzando il risultato. Altri elementi, come mouse, scheda audio e altoparlanti, stampante e scheda di rete, aggiungono ulteriori funzioni per un dispositivo più versatile.

 

Articoli correlati

Il linguaggio HTML (Hypertext Markup Language) è uno dei più conosciuti e diffusi: lo si trova infatti praticamente in tutte le pagine web esistenti. È una scelta popolare tra i principianti che si…
Essere uno sviluppatore web vuol dire imparare più linguaggi di programmazione per poter creare diversi tipi di applicazioni.  Per ogni applicazione, la maggior parte delle volte, …
Un buon programmatore, si sa, necessita di un ampio bagaglio di conoscenze per potersi districare tra le difficoltà che questo mestiere comporta. Oggi le richieste sul mercato sono molteplic…
La programmazione JavaScript ha subito un forte cambiamento con l’introduzione di Node.js, che è subito diventato un requisito fondamentale nello sviluppo di un’app in linguaggio JavaScript lato …
Qualsiasi programmatore informatico che si rispetti, ne abbiamo parlato tante volte, possiede una buona conoscenza dello strumento GitHub. Ad oggi, risulta essere un requisito spesso e volentieri nece…
Il frontend è una parte fondamentale dello sviluppo di siti web. Il ruolo dello sviluppatore front end è, ad oggi, una figura sempre più ricercata e diffusa, grazie all’ampio mercato che il web d…

Seguici su Facebook

Scopri di più sul corso Hackademy

Inizia la tua nuova carriera nel mondo digital e tech.

Candidati ora

Scopriamo insieme se i nostri corsi fanno per te. Compila il form e aspetta la chiamata di uno dei nostri consulenti.

Pagamento rateale

Valore della rata: A PARTIRE DA 112 €/mese.

Esempio di finanziamento  

Importo finanziato: € 2440 in 24 rate da € 112 – TAN fisso 9,37% TAEG 12,57% – importo totale del credito € 2788,68.

Il costo totale del credito comprende: interessi calcolati al TAN indicato, oneri fiscali (imposta di bollo sul contratto 16,00 euro*) addebitati sulla prima rata, costo mensile di gestione pratica € 3,90, spesa di istruttoria € 0,00, spesa per invio rendicontazione periodica cartacea € 0,98 (o spesa per invio rendicontazione periodica cartacea € 0,00), imposta di bollo su rendicontazione periodica € 0,00. Modalità di rimborso obbligatoria: addebito diretto su c/c. La scadenza delle rate è determinata dal giorno della liquidazione del contratto; la data di scadenza delle rate è prevista il giorno 15 del mese. L’importo di ciascuna rata comprende una quota di capitale crescente e interessi decrescente secondo un piano di ammortamento “alla francese”. Offerta valida dal 01/07/2023 al 31/12/2023.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le informazioni precontrattuali richiedere sul punto vendita il documento “Informazioni europee di base sul credito ai consumatori” (SECCI) e copia del testo contrattuale. Salvo approvazione di Sella Personal Credit S.p.A. Aulab S.r.l. opera quale intermediario del credito NON in esclusiva.

* In fase di richiesta del finanziamento verrà proposta la facoltà di selezionare, in alternativa all’imposta di bollo sul contratto di 16,00 euro, l’imposta sostitutiva, pari allo 0,25% dell’importo finanziato.

Pagamento rateale

Valore della rata: A PARTIRE DA 183 €/mese.

Esempio di finanziamento 

Importo finanziato: € 3990 in 24 rate da € 183 – TAN fisso 9,37% TAEG 12,57% – importo totale del credito € 4496,56.

Il costo totale del credito comprende: interessi calcolati al TAN indicato, oneri fiscali (imposta di bollo sul contratto 16,00 euro*) addebitati sulla prima rata, costo mensile di gestione pratica € 3,90, spesa di istruttoria € 0,00, spesa per invio rendicontazione periodica cartacea € 0,98 (o spesa per invio rendicontazione periodica cartacea € 0,00), imposta di bollo su rendicontazione periodica € 0,00. Modalità di rimborso obbligatoria: addebito diretto su c/c. La scadenza delle rate è determinata dal giorno della liquidazione del contratto; la data di scadenza delle rate è prevista il giorno 15 del mese. L’importo di ciascuna rata comprende una quota di capitale crescente e interessi decrescente secondo un piano di ammortamento “alla francese”. Offerta valida dal 01/07/2023 al 31/12/2023.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le informazioni precontrattuali richiedere sul punto vendita il documento “Informazioni europee di base sul credito ai consumatori” (SECCI) e copia del testo contrattuale. Salvo approvazione di Sella Personal Credit S.p.A. Aulab S.r.l. opera quale intermediario del credito NON in esclusiva.

* In fase di richiesta del finanziamento verrà proposta la facoltà di selezionare, in alternativa all’imposta di bollo sul contratto di 16,00 euro, l’imposta sostitutiva, pari allo 0,25% dell’importo finanziato.