Miglior linguaggio di programmazione per principianti

Miglior linguaggio di programmazione per principianti

Pubblicato il 07/07/2021


php javascript linguaggio di programmazione linguaggi di programmazione

Esistono centinaia di linguaggi di programmazione, il che rende complicata la scelta di chi si avvicini al mondo del coding per la prima volta. Meglio partire da qualcosa di facile, oppure affrontare da subito un linguaggio complesso e togliersi il pensiero? E come sapere quale linguaggio è più adatto a uno specifico progetto? Non esistono risposte semplici e valide per tutti, ma abbiamo stilato una lista per guidare nella scelta del miglior linguaggio di programmazione per principianti. 

JavaScript

JavaScript è un linguaggio di scripting diffusissimo e con una sintassi relativamente facile anche per programmatori alle prime armi. Essendo già integrato nei browser lo si può utilizzare subito senza bisogno di installare nulla sul computer, e funziona su tutte le piattaforme. Questo significa però che browser differenti lo interpretano in modo diverso, rendendo necessari test multipiattaforma.

In origine è nato per aggiungere funzionalità dinamiche dal lato utente a pagine web in HTML ed è tuttora tra i linguaggi comunemente utilizzati nello sviluppo frontend. Con il tempo è però diventato popolare anche per lo sviluppo backend ed è ora usato spesso dal lato server e nei database. 

Grazie alla sua diffusione e popolarità attuale è un buon inizio per principianti che vogliano puntare su un linguaggio che resterà rilevante negli anni a venire.

PHP

Nato in origine per creare pagine dinamiche, PHP è oggi uno dei più popolari linguaggi per lo sviluppo web: è infatti utilizzato dal 79% dei siti esistenti, tra cui Wikipedia e Facebook. È open source e in linea sono disponibili moltissime risorse anche gratuite per impararlo, oltre a un’enorme comunità di 5,5 milioni di programmatori specializzati in questo linguaggio. 

Si utilizza per lo sviluppo da lato server ed è quindi una buona scelta per chi voglia dedicarsi alla carriera di programmatore back end. Può inoltre vantare diversi framework molto popolari che rendono la programmazione più agevole. Tra questi ricordiamo per esempio Laravel, Symfony, CakePHP e Zend.

Anche se i trend di utilizzo per questo linguaggio sono in leggero calo, la sua diffusione è così massiccia che difficilmente cadrà presto in disuso. Rimane quindi una scelta valida per chi voglia iniziare a programmare. Con le ultime versioni di PHP anche questo linguaggio sta diventando sempre più strutturato, grazie all’aggiunta di strutture più solide come il type hinting delle variabili, il return type nelle funzioni ecc.

Ruby

Insieme a Python, Ruby è uno dei linguaggi più semplici da leggere e da apprendere per chi non abbia esperienza nella programmazione. Questo linguaggio di scripting dinamico e object-based viene di solito utilizzato per realizzare siti web e applicazioni mobili. Sono molto utili le numerose librerie e gli strumenti che rendono più semplice programmare con questo linguaggio.

Parte della sua popolarità si deve al framework full stack Ruby on Rails, scelto da imprese come Groupon, Twitch, Hulu e Airbnb per le loro piattaforme online. La comunità in linea dedicata a Ruby è inoltre molto attiva, offrendo assistenza e risposte ai programmatori in erba che vogliano imparare a utilizzarlo. 

La relativa semplicità, la popolarità e i tanti strumenti disponibili fanno pensare che Ruby continuerà a essere utilizzato frequentemente anche nel prossimo futuro.

Python

Considerato uno dei linguaggi più facili da imparare, Python è spesso consigliato a chi si avvicini al mondo della programmazione per la prima volta. Ciò si deve alla sua sintassi semplice, che per chi capisce l’inglese si legge senza troppe difficoltà persino senza alcuna conoscenza nel campo. Python permette inoltre di esprimere in poche linee di codice concetti che ne richiederebbero un numero maggiore con altri linguaggi. 

Essendo uno dei linguaggi di alto livello più utilizzati sono poi disponibili molti materiali per iniziare a impararlo. È inoltre open source e gratuito, e vanta una grande e attiva comunità di programmatori. 

Python è utilizzato per sviluppo web e sviluppo di software, e se ne servono per il loro lavoro anche i data scientist. Può inoltre essere usato in AI e algoritmi di Machine Learning: la sua utilità non dovrebbe dunque diminuire a breve.

C

Chi voglia provare un approccio opposto può iniziare da C, uno dei linguaggi più complessi. Si tratta di una scelta ideale se ci si vuole dedicare seriamente alla programmazione nel lungo termine. Una volta imparato C, infatti, sarà più agevole apprendere altri linguaggi. Inoltre molti altri linguaggi di programmazione usati oggigiorno derivano o sono ispirati da C, condividendone quindi alcune caratteristiche.

C si usa spesso per programmare software di sistema ed è nato allo scopo di realizzare il sistema operativo UNIX. Oggi è supportato da tutti i sistemi operativi più diffusi. Dato che è più vicino al linguaggio macchina, impararlo offre una panoramica sul funzionamento dei computer. Per questo studiandolo si costruiscono solide basi alla carriera di programmatore, grazie alle quali concetti appresi successivamente si assorbiranno con più agio. Compatibilità su diversi sistemi operativi e diffusione promettono che continuerà a essere un linguaggio utile da imparare anche in futuro.

Qual è il miglior linguaggio di programmazione per principianti?

Come abbiamo visto, diversi linguaggi si prestano a essere il punto di partenza per chi si avvicini alla programmazione per la prima volta. La decisione finale dipende naturalmente dai propri interessi e dalle ragioni per cui si vuole imparare a programmare.

Di sicuro JavaScript e PHP sono  degli ottimi punti di partenza rispettivamente per la programmazione front end e back end.
Se il tuo obiettivo è acquisire le basi dello sviluppo web a tutto tondo e diventare sviluppatore full-stack, il corso Hackademy offre un metodo strutturato che consente in soli 3 mesi di acquisire le competenze necessarie per scrivere codice ed avviare una nuova carriera professionale come sviluppatore web.

 

Impara a programmare in 3 mesi con il Corso di Coding Hackademy su Laravel PHP

Diventa Sviluppatore web in 3 mesi

Scopri il coding bootcamp Hackademy

Programma Completo