Finale Nazionale "a scuola di startup" 2016

Finale Nazionale "a scuola di startup" 2016


Il tour “a scuola di startup” 2016 si è concluso ieri con una finalissima in grande stile sul palco del Giffoni Film Festival.

Tra i più di 5000 studenti incontrati quest’anno nelle varie tappe in 35 scuole secondarie di secondo grado in giro per l’Italia, solo 18 team sono riusciti a superare tutte le fasi di selezione e ad arrivare fin qui.

Circa una cinquantina di giovanissimi imprenditori tra i 16 e i 19 anni hanno portato avanti con coraggio le loro idee dimostrando che non si è mai troppo piccoli per fare qualcosa di grande.


Il primo giorno di Techmeeting è stato davvero duro per tutti i ragazzi: dopo il lungo viaggio per arrivare al Giffoni da ogni parte d’Italia hanno dovuto esporre la loro idea di fronte ai mentor nella fase di “demolition pitch” in cui i loro progetti sono stati criticati negli aspetti più deboli per arrivare alla finale più forti che mai.

La seconda giornata è iniziata con il CEO di auLAB, Cosimo Davide Neve, che ha spiegato ai ragazzi come impostare al meglio una presentazione e come porsi di fronte ad un pubblico di potenziali investitori per colpire e non mostrare insicurezza. Con questa nuova consapevolezza i ragazzi si sono messi all’opera e hanno rivoluzionato i loro pitch con l’aiuto costante dei mentor di auLAB e di dpixel, esperti del mondo delle startup.
Hanno lavorato tutti insieme aiutandosi a vicenda, con l’obiettivo di passare la selezione ed arrivare in finale ma con la solidarietà di chi sta affrontando le stesse difficoltà e non vuole lasciare indietro nessuno.

Alla fine della giornata c’è stato un secondo round di presentazioni di fronte a Gianluca Dettori, shark della trasmissione “Shark Tank” su Italia Uno e presidente di dpixel, Gianna Li Calzi, project Manager della Cisco Networking Academy, Federica Pasini, presentatrice della finale  e specialista in marketing e comunicazione, Lisa di Sevo, associata di dpixel ed esperta di startup, Cosimo Davide Neve e Nunzio Gianfelice, rispettivamente CEO e sviluppatore web di auLAB.


I progetti che sono riusciti a passare le selezioni per partecipare alla grande finale sono stati 10:

ParkApp, l'app che trasforma la ricerca di parcheggio in un gioco

Ticklo, che mette in contatto clienti ed attività commerciali con un semplice click

Carstom, l'automobilina personalizzabile che funziona con Arduino

DevLounge, la piattaforma automatizzata di tornei di giochi online

Unieasy, un sito per l'orientamento scolastico dopo il liceo

Un aiuto a quattro piume, che ha lo scopo di salvare gli animali abbandonati

Be my scolarship, la piattaforma di crowdfunding per gli studi universitari

Progetto Orchidea, una lavatrice che funziona ad acqua gasata

BookFlow, l'app che offre citazioni di libri adatte ad ogni umore

From italian to L.I.S., un traduttore dall'italiano alla lingua dei segni

Un altro progetto è stato selezionato dalla giuria popolare tramite i social: Fashion Key, il sito per aiutare ogni donna a trovare il suo stile.

A presentare la finale sul palco della Sala Truffaut c’erano Gianluca Dettori e Federica Pasini, in compagnia di ospiti d’eccezione: l’influencer Stefano Guerrera, ideatore della pagina “Se i quadri potessero parlare” e il fondatore di Soundreef Davide D'Atri.

È intervenuto anche il Ministro del lavoro e delle politiche sociali Giuliano Poletti insieme al direttore del Giffoni Film Festival Claudio Gubitosi. Entrambi hanno elogiato l’iniziativa ed i progetti dei ragazzi dichiarando che “in Italia abbiamo bisogno di gente che provi a lanciarsi, a fare impresa, autoimprenditorialità, a innovare. Noi dobbiamo costruire tutte le condizioni affinché chi ha coraggio e volontà possa sviluppare le proprie attitudini, le proprie passioni al meglio.”


Alla fine degli 11 pitch, in cui tutti i ragazzi sul palco si sono trasformati da timidi adolescenti a imprenditori sicuri di sé e soprattutto della propria idea, sono stati dichiarati i 3 vincitori.
Ad aggiudicarsi il primo posto sono stati Melissa Abbrescia, Gaia De Benedictis e Ferdinando Bonsegna del Liceo Scientifico Salvemini di Bari che con il loro progetto “From Italian To LIS” hanno vinto anche il premio speciale messo in palio da HP.

Il secondo posto è toccato a Nicola Delle Foglie e Luca Pacucci dell’IISS Panetti Pitagora di Bari con “DevLounge Tournament Platform”, azienda già costituita in srls.

Al terzo posto è arrivato “Carstom”, un progetto di 8 ragazzi provenienti dalla provincia di Macerata rappresentati da Salvatore Russo e Tommaso Anconetani a cui è stato consegnato conferito anche il premio offerto da Cisco, un corso professionale di Arduino.

Per quest’anno il tour “a scuola di startup” si conclude, ma tornerà a Settembre in tantissime scuole di tutta Italia. Le candidature sono già aperte: www.ascuoladistartup.it.

Seguici su tutti i social per rimanere aggiornato sulle nostre novità! 

Facebook 
Twitter
Instagram 
Snapchat (aulab_official) 

 

Impara a programmare in 3 mesi con il Corso di Coding Hackademy su Laravel PHP

Diventa Sviluppatore web in 3 mesi

Scopri il coding bootcamp Hackademy

Programma Completo