Le 25 migliori invenzioni del 2015

Le 25 migliori invenzioni del 2015


Il 2015 sta per finire e pensiamo sia giusto tirare le somme delle invenzioni più brillanti di quest'anno, basandoci sulla classifica del Time che trovate qui

Al primo posto troviamo l’hoverboard, la straordinaria tavola con le ruote più amata dai VIP. Il dispositivo è costituito da giroscopi elettrici, utili per bilanciare il peso del soggetto e permettergli di muoversi senza fare alcuno sforzo.

Si classifica al secondo posto l’underground park, il parco sotto terra progettato per rimodernare una vecchia stazione abbandonata di New York. Attraverso un sistema che cattura la luce sarà possibile godere della pace e della tranquillità, come in un normale parco!

Sempre sul podio, arriva al terzo posto lo “sniffa glutine”. La celiachia è sempre più diffusa, ma non c'è ancora molta chiarezza su questo argomento. Questo sensore vi aiuterà a testare qualsiasi tipo di cibo e individuare anche la più piccola traccia di glutine in meno di due minuti. 

Al quarto posto troviamo le orecchie bioniche che vi permetteranno di cancellare i rumori molesti abbassandone la frequenza attraverso un’app per smartphone.

Al quinto posto, lo stetoscopio intelligente: si tratta di un'applicazione che, collegata ad uno stetoscopio, permette di inviare dati ai medici, comparandoli con quelli precedenti in modo da poter rilevare aritmie, anomalie cardiache e altre malattie.

Sesto posto per il visore Windows 10 che esalta la realtà, sovrapponendo gli ologrammi di luoghi esistenti. 

Al settimo posto la pasta di ceci, molto più sana e più ricca di proteine e fibre di quella normale, oltre ad essere senza glutine e contenere meno carboidrati. Insomma, la pasta perfetta! 

Ottavo posto per Juno, il test del Dna a portata di mano che permette di copiare un ceppo di dna e confrontarlo con tanti altri. Potrebbe aiutare nella cura delle malattie genetiche.

Gli appartamenti per i senzatetto arrivano al nono posto. Questi 102 prefabbricati sono stati costruiti a Los Angeles e prevedono una clinica al piano terra, un giardino, una pista di atletica e degli spazi per le aule. L’obiettivo è quello di poter creare una comunità per senzatetto e tossicodipendenti.

Decimo posto per il camion trasparente, che nasce da un problema reale: ogni anno milioni di persone muoiono in incidenti stradali sopratutto a causa della scarsa visibilità dovuta al passaggio di camion. Proprio per questo è stato ideato, da Samsung e l’agenzia di Leo Burnett, un camion con quattro videocamere sul dorso, che permettono di vedere ciò che vi è in strada.

Undicesimo posto per la fascia per monitorare il proprio bebè, per tenere sempre sotto controllo la frequenza cardiaca dei vostri bambini informandovi di qualsiasi pericolo tramite un’app.

Dodicesimo posto per l’aeroporto per droni che sorgerà in Ruanda, un paese in cui è molto difficile trasportare cibo e cure mediche. 

Tredicesimo posto per lo slip adatto al ciclo, lavabile, riutilizzabile e dotato di di quattro strati assorbenti con tessuto antimicrobico.

Al tredicesimo posto c'è il materasso in scatola, progettato in schiuma sintetica, che una volta arrivato a casa si gonfia da solo come una spugna.

Al quattordicesimo posto il pennino per iPad Pro che permette di cancellare qualsiasi scritta, di scrivere in qualsiasi angolazione, di disegnare o dipingere.

Quindicesimo posto per le scarpe facili da allacciare che si aprono e chiudono automaticamente, per rendere più indipendenti le persone affette da paralisi e per facilitare la vita anche a tutti gli altri.  

Al sedicesimo posto per la superpadella che risponde a tutte le domande di chi è negato in cucina o semplicemente vuole preparare un piatto per la prima volta. Basta scaricare l’App, selezionare la ricetta e, tramite Bluetooth e un sensore di calore, la padella vi fornirà tutte le informazioni necessarie.

Diciassettesimo posto per il libro da bere che ha la capacità di purificare l’acqua dai batteri. Le pagine, infatti, fungono da veri e propri filtri. 

Diciottesimo posto per il crowdfunding per pulire gli oceani, un’idea che nasce dall'esigenza di rimuovere l’ammasso di rifiuti di plastica che invade l’Oceano Pacifico. Secondo alcuni potrebbe far diminuire i rifiuti in mare del 42% in dieci anni!

Al diciannovesimo posto, il gadget per misurare la qualità dell’aria ed individuare sacche di polline, in modo da aiutare anche i consumatori che presentino fastidi o allergie.

Al ventesimo posto troviamo la palla che inventa nuovi giochi, indirizzata ad utenti dai 6 ai 10 anni e fornita di led, giroscopio, accelerometri e altoparlanti.

Ventunesimo posto: la realtà fatta in casa. Cosa significa? Che grazie a cartone e forbici è possibile creare un visore di realtà virtuale. Facile no?

Al ventiduesimo posto lo strumento universale che racchiude in sé diversi strumenti musicali, permettendo così a tutti di diventare versatili.

Penultimo posto per la macchina più green al mondo, l’auto a sette posti che si trasforma in uno dei mezzi più sicuri mai inventanti prima.

All’ultimo posto, un giocattolo inventato per i vostri figli: si chiama Dino Green e risponde a tutte le domande dei bambini. 

 

Di sicuro molte di queste invenzioni potranno cambiare il mondo in cui viviamo, o perlomeno facilitare la vita a molti di noi. 

Nella classifica del 2016 potrebbe esserci anche qualcuna delle vostre idee brillanti. Che ne dite? Noi ce lo auguriamo! 

Impara a programmare in 3 mesi con il Corso di Coding Hackademy su Laravel PHP

Diventa Sviluppatore web in 3 mesi

Scopri il coding bootcamp Hackademy

Programma Completo