Cambiare carriera ripartendo da zero

Cambiare carriera ripartendo da zero


Quante volte ti sarà capitato di accettare un lavoro che non era quello dei sogni? Questo succede perché oggi il mondo del lavoro è incerto, viviamo in un periodo particolare, alla continua ricerca di un equilibrio tra benessere personale e professionale. Mentre cerchiamo questo equilibrio accettiamo dei lavori poco retribuiti, che reprimono il nostro talento e non ci permettono di mettere in mostra le competenze che possediamo. Però può anche succedere di svegliarsi un bel giorno e di voler “stravolgere” la propria vita, di mettersi in gioco e trasformare le passioni nel nuovo lavoro.

Davanti a certe situazioni si hanno due possibilità: subire la condizione di malessere, oppure cambiarla e trovare (finalmente) l’equilibrio perfetto.

Come fare a cambiare carriera

Cambiare carriera: facile a dirsi un po’ meno a farsi. Quando facciamo un lavoro che non ci piace, che non ci appaga, che non ci stimola, con il passare del tempo anche il nostro benessere fisico e psicologico può risentirne. Riuscite ad immaginare come sarebbe vivere una vita in questa situazione? Ecco, io ho provato ad immaginare come sarebbe stata la mia. Pensare di svegliarmi ogni mattina con l’ansia e l’angoscia di andare a lavoro mi ha fatto capire che forse era il caso di fermarmi un attimo e decidere quale direzione prendere.

Quando è il momento di cambiare lavoro? Quali sono i segnali?

Ci sono dei segnali inconfutabili, delle sensazioni che ti fanno capire di vivere una situazione scomoda. Questi campanelli d’allarme scattano quando ci si trova in un ambiente di lavoro poco stimolante, quando il talento viene messo da parte. E quindi, perché continuare a sentirsi un pesce fuor d’acqua?

Come tutte le situazioni, se portate all’estremo diventano impossibili da sostenere e vanno cambiate.

Ansia, angoscia, stress: i segnali che dobbiamo ascoltare 

Parole “tristi” da leggere e stati d’animo difficili da reggere. Avere l’ansia di sbagliare, di essere giudicati per un lavoro fatto e l’angoscia di collaborare con un gruppo di persone sempre pronto a puntarti il dito. Queste sono situazioni deleterie. Per quanto tempo puoi reggerle?

I motivi principali per cui cambiare lavoro è necessario 

  • Ti senti estraneo alla tua azienda

Per lavorare bene è fondamentale che l’ambiente di lavoro ci faccia a sentire a nostro agio. Lavorare in un’azienda significa sentirsi parte di essa, condividere gli stessi valori. Se viene a mancare tutto questo significa che “la storia d’amore” è giunta al capolinea, continuare a starci insieme non fa bene e non porta benefici né a te come persona né alla tua azienda.

  • Non ti piace il tuo lavoro

Fare un lavoro che non piace. A quanti è capitato? Questo succede perché ci sono dei momenti “di necessità” e spesso si accetta un’occupazione qualsiasi pur di avere uno stipendio. In questo caso possiamo guardare il bicchiere mezzo pieno, si è sempre in tempo per cercare altro, cambiare la propria situazione e mischiare le carte che ci sono sul tavolo. Prima o poi arriva la carta giusta.

  • Vorresti fare carriera

Dopo aver trascorso tanti anni all’interno di un’azienda scatta la voglia di crescere e di fare carriera. Può capitare però che questa occasione non arrivi mai e questo va in conflitto con i nostri obiettivi. Bene, questo è il momento di valutare nuove strade, cercare altro e fare qualcosa di più appagante. Qui rientra anche la questione “stipendio” e senza troppi giri di parole, fare un lavoro appagante è già una buona ricompensa ma l’aspetto economico è importante e non possiamo trascurarlo.

Come fare per cambiare carriera?

Se ti sei immedesimato in uno di questi punti o in tutti, allora è proprio il momento giusto per stravolgere la tua vita. Ma come fare per cambiare carriera?

La prima cosa che devi chiederti è:

  • Cosa ti piacerebbe fare?

 Intendiamoci, qui parliamo di cosa faresti con uno stipendio più alto, ma soprattutto guardando alla situazione che vorresti lasciare chiediti cosa vorresti cambiare,se sei felice di lavorare in situazioni di forte tensione e con un team che non riconosce le tue capacità. Se è questo che non ti piace del tuo lavoro, allora inizia a guardarti intorno.

  • Quali sono i tuoi interessi? 

Cosa c’è di più bello nel fare quello che ti piace? Magari hai seguito un corso di studi non in linea con le tue passioni e i tuoi interessi – può succedere – ma non è detto che tu debba continuare necessariamente in quella direzione. Questa può essere l’occasione per focalizzarti sui tuoi interessi e dimostrare il tuo talento. Se il coding rientra tra le tue più grandi passioni, è il momento di metterti in gioco. Anche se hai fatto un percorso di studi completamente diverso e quindi parti da zero, ricordati che non è mai troppo tardi, anche se decidi di cambiare carriera a 30 o a 40 anni.

  • Fai un lavoro che ti piace. 

Questo è l’unico modo per svegliarti senza ansia o angoscia e fare un lavoro sempre al meglio.

  • Cosa ti aspetti dal tuo nuovo lavoro?

Prima di cambiare lavoro e magari stravolgere la tua vita, concentrati sul perché vuoi fare un passo del genere e individua gli obiettivi che vuoi raggiungere e quali sono le tue esigenze.

  • Prenditi del tempo per la formazione

Se hai già in mente cosa vuoi fare e cosa vuoi diventare, questo è il momento per ripartire dalle basi: la formazione. Approfitta di questo momento per specializzarti su quelle che sono le tue passioni, anche un semplice hobby può diventare un lavoro. 

Se la tua passione è sempre stata l’informatica, in particolare per il coding, allora l’Hackademy è il corso di formazione che risponde alle tue esigenze.
Hackademy è il coding bootcamp che in 3 mesi ti permetterà di formarti, specializzarti nello sviluppo web, cambiare lavoro e stravolgere la tua vita.

Le testimonianze dei nostri ex studenti 

Abbiamo tantissimi esempi di ex studenti insoddisfatti della loro vita professionale che hanno deciso di investire nella loro formazione iscrivendosi all’Hackademy e oggi lavorano nel coding. 

Qualche esempio? 

  • Alessandro lavorava come store manager al nord Italia da tanti anni e aveva l’esigenza di tornare al Sud e di mettersi alla prova in un settore più affine alle sue passioni. Prima di iscriversi all’Hackademy ci ha fatto tantissime domande: riuscirò a programmare partendo da zero in soli 3 mesi? Troverò davvero lavoro a Bari? Oggi lavora come sviluppatore ed è davvero soddisfatto del corso. Leggi qui la sua recensione
  • Marianna era una grafica di professione e aveva dovuto abbandonare il suo lavoro per un po’ per dedicarsi a suo figlio. Voleva rimettersi in gioco potenziando le sue competenze in ambito web e ora lavora come sviluppatrice da Frankhood, una realtà giovane e dinamica in continua espansione. Leggi qui la sua recensione
  • Domenico ha lavorato 8 anni in un call center e ha deciso di ricominciare da zero a 37 anni iscrivendosi al nostro coding bootcamp. Dopo averlo terminato ha ricevuto tantissime proposte di lavoro e ha scelto di trasferirsi ad Udine per lavorare in un’azienda del gruppo Zucchetti per continuare a programmare utilizzando Laravel. Leggi qui la sua recensione

Se anche tu hai deciso di cambiare la tua vita e la tua carriera e non sai da dove cominciare, Hackademy potrebbe essere la svolta che stavi cercando: dai un’occhiata alla pagina Hackademy e passa dal pensiero all’azione con un click!

Impara a programmare in 3 mesi con il Corso di Coding Hackademy su Laravel PHP

Diventa Sviluppatore web in 3 mesi

Scopri il coding bootcamp Hackademy

Programma Completo