Q.I.: La #SiliconBari crea posti di lavoro per sviluppatori nel Sud Italia

Q.I.: La #SiliconBari crea posti di lavoro per sviluppatori nel Sud Italia


hackademy


"Non è vero che in Italia manca il lavoro: mancano le risorse formate per fare i lavori richiesti e Aulab le sta formando" 

Sul Quotidiano Italiano si parla di Aulab, polo tecnologico dell'innovazione a Bari, e della nascita della "Silicon Bari" intorno al suo coworking Tech con sale eventi iper tecnologiche e completamente ristrutturate. 

Già impiegati gli studenti di Hackademy

Tutti gli studenti della scorsa Hackademy, il corso per sviluppatori web full stack in aula e online, sono stati già assunti e alcuni studenti dell'edizione in corso hanno trovato lavoro ancor prima di terminarlo. 
Fondamentali per il successo di Aulab sono state le collaborazioni: 

  • Ernst&Young, network mondiale di servizi professionali di consulenza ha stabilito la sua sede a Bari negli uffici di aulab con l'obiettivo di assumere fino a 1000 donne in ambito tech; 
  • il Politecnico di Bari con cui sta partendo il progetto Crowd Factory per l'incubazione di startup; 
  • Marianna Chillau, CEO di Transactionale che sarà la docente del Master "eCommerce4business" in partenza a breve. 

Verso il futuro e oltre: obiettivo Valencia 2020

Il prossimo obiettivo a breve termine: aprire la prima sede internazionale a Valencia entro la fine del 2020. 

"Abbiamo tutto: il sole, il mare, la cucina buona, la mamma... e anche il lavoro" dichiara Davide Neve, CEO e co-founder di Aulab alle telecamere del Quotidiano Italiano.