Davide Neve e Giancarlo Valente nominati Innovation Manager dal MISE

Davide Neve e Giancarlo Valente nominati Innovation Manager dal MISE


sviluppo software innovation manager

Perché è importante avere gli Innovation Manager?

Piovono nomine ufficiali per il team di Aulab: Davide Neve e Giancarlo Valente sono stati nominati Innovation Manager dal Ministero dello Sviluppo Economico.


Lo scorso giovedì 7 Novembre sono state rese pubbliche le nomine nazionali degli Innovation Manager, ruolo fondamentale per la crescita, lo sviluppo e la ricerca in progetti di innovazione aziendale.


Gli Innovation Manager sono esperti iscritti all'elenco dei manager per l'innovazione costituito dal MISE, responsabili dell'ammissibilità di progetti finanziabili tramite il Voucher per Consulenza in Innovazione. Misura prevista dalle legge di Bilancio 2019, il Voucher è stato ideato per aiutare PMI e reti d'impresa nei processi di trasformazione tecnologia e digitale, servendosi proprio degli esperti individuati dal Ministero.


L'Innovation Manager ha il compito di traghettare l'azienda verso l'implementazione di tecnologie digitali inserite nel Piano Nazionale Impresa 4.0, che interessano i seguenti aspetti:


  • big data e analisi dei dati;
  • cloud, fog e quantum computing;
  • cyber security;
  • integrazione delle tecnologie della Next Production Revolution (NPR) nei processi aziendali, anche e con particolare riguardo alle produzioni di natura tradizionale;
  • simulazione e sistemi cyber fisici;
  • prototipazione rapida;
  • sistemi di visualizzazione, realtà virtuale (VR) e realtà aumentata (AR);
  • robotica avanzata e collaborativa;
  • interfaccia uomo-macchina;
  • manifattura additiva e stampa tridimensionale;
  • internet delle cose (IoT);
  • integrazione e sviluppo digitale dei processi aziendali;
  • programmi di digital marketing, quali processi trasformativi e abilitanti per l’innovazione di valorizzazione di marchi e segni distintivi (c.d. “branding”) e sviluppo commerciale verso i mercati esteri;
  • programmi di open innovation.


Quali sono i vantaggi per la tua azienda?

Le aziende che, dal 7 fino al 26 Novembre, compileranno la domanda sul sito del MiSE, potranno ricevere agevolazioni a fondo perduto sotto forma di voucher per consulenze specialistiche da parte degli Innovation Manager.

Le risorse stanziate dalla legge di bilancio 2019, per le annualità 2019 e 2020 sono pari a 50 milioni di euro totali, con l’obiettivo di sostenere i processi di trasformazione tecnologica e digitale delle PMI e delle reti d’impresa italiane. 

Il contributo massimo che può essere concesso  è differenziato in funzione della tipologia di beneficiario:

  • per le micro e piccole imprese il contributo è pari al 50% dei costi sostenuti ed entro il limite massimo di 40mila euro;
  • per le medie imprese è del 30% entro il limite massimo di 25mila euro;
  • nel caso dei contratti di rete il voucher è del 50% entro il limite massimo di 80mila euro.


Gli Innovation Manager di Aulab

In Aulab sono ben due gli Innovation Manager pronti a interagire e operare nei progetti di trasformazione digitale aziendale: Giancarlo Valente e Davide Neve. Entrambi sono co-founder di Aulab, il primo con 20 anni di esperienza alle spalle nello sviluppo software e una passione per le tecnologie Blockchain; il secondo ferratissimo su programmi di open innovation e strategie di business, fortemente orientato al mondo della formazione e alla gestione di startup innovative.

Oltre a rappresentare un bel riconoscimento nazionale, avere un innovation manager in azienda significa snellire e agevolare ulteriormente il rapporto coi clienti nell’ambito di attività di sviluppo di software su misura, permettendo di avviare un processo di accelerazione tecnologica, sotto la guida di un tutor strategico.


Interessato a lavorare con i nostri Innovation Manager? Contattaci per avere un confronto con loro!