CONTATTACI

Guide per aspiranti programmatori

Lezione 0 / 52

Il comando Git reset in Git

Similmente al precedente, il comando git reset in Git permette di annullare commit di un repository, ma lo fa in maniera distruttiva. In particolare, git reset può operare sulla history dei commit, quindi permette di alterare la history di un determinato branch. È un comando da usare con attenzione se non si vuole perdere parte del proprio lavoro.

Infatti, il comando è descritto ufficialmente come git-reset – Reset current HEAD to the specified state e in base all’effettivo utilizzo permette di effettuare il “reset” di diverse situazioni. Infatti, oltre che sulla history dei commit, ha effetto anche sulla staging area e sulla working directory a seconda della modalità con cui viene eseguito (soft, mixed o hard).

La versione estesa del comando è la seguente:

git reset [--soft|--mixed|--hard] [<REFERENCE>]

in particolare, se non indicati, viene usata di default la modalità mixed e viene usata la HEAD attuale come reference.

Le tre modalità differiscono nel seguente modo:

  • soft – non tocca le modifiche in staging area, non tocca le modifiche nella working directory
  • mixed – togliere le modifiche dalla staging aree e le riporta nella working directory, non tocca le altre eventuali modifiche nella working directory
  • hard – annulla le modifiche in staging area, annulla le modifiche in working directory (cioè rimuove per sempre ogni modifica non salvata come commit)
     
$ git log --oneline
* 517c168 (HEAD -> master) Revert "improve performance on first feature"
* 1e6ed4a add second feature
* cc7f96f improve performance on first feature
* 1e1bf33 add first feature
* f6a76e4 initialize project
$ git add second.py
$ git status --short
M first.py
M second.py

Se supponiamo che il nostro repository ha una certa history e che abbiamo alcune modifiche in corso, sia nella working directory che nella staging area, e che non siamo in uno stato “detached”, indicando solo la modalità avremmo come risultato che:

  • soft -> praticamente invariato
  • mixed -> pulisce la staging area
  • hard -> rimuove tutte le modifiche e torna allineato con HEAD

Se però indicassimo come reference a cui fare reset uno dei commit:

$ git reset --hard cc7f96f
HEAD is now at cc7f96f improve performance on first feature
$ git log --oneline
cc7f96f (HEAD -> master) improve performance on first feature
1e1bf33 add first feature
f6a76e4 initialize project
$ git status --short
?? second.py

In questo caso, sono stati rimossi dalla history locale del branch tutti i commit successivi a quello indicato nel comando git reset. Il file second.py è tornato ad essere untracked, poiché non esisteva in quella versione del progetto. In pratica, siamo passati da questa situazione:

[a]<--[b]<--[c]<--[d]<--[e]::{main}
              |
              HEAD

a una situazione in cui i commit successivi a quello a cui si è fatto il reset non fanno più parte del branch:

[d]<--[e]

[a]<--[b]<--[c]::{main}
        |
        HEAD

A cosa può essere utile il comando git reset in Git?
In generale, è utile ad annullare modifiche locali che non sono mai state pubblicate su una origin condivisa. Rimuovere un commit da un repository su cui altri web developers possono aver continuato a sviluppare crea seri problemi alla collaborazione. I casi d’uso possibile possono, quindi, essere i seguenti:

  • git reset –hard: rimuove ogni propria modifica e riporta la working directory in sync con l’ultimo commit
  • git reset: “pulisce” la staging area, mantenendo ogni differenza con l’ultimo commit nella working directory
  • git reset <FILE>: come sopra, ma solo per uno specifico file e non per tutte le modifiche
  • git reset –hard <COMMIT>: nel caso in cui ci accorgessimo che a partire da un certo commit in poi, e solo nel caso in cui tali commit sono rimasti sul proprio clone locale, il lavoro è completamente da scartare senza remore, riporta il progetto a tale commit “buono”, buttando via il resto

Contattaci senza impegno per informazioni sul corso

Pagamento rateale

Valore della rata: A PARTIRE DA 115 €/mese.

Esempio di finanziamento 

Importo finanziato: € 2440 in 24 rate da € 115 – TAN fisso 9,55% TAEG 12,57% – importo totale del credito € 2841.

Il costo totale del credito comprende: interessi calcolati al TAN indicato, oneri fiscali (imposta di bollo sul contratto 16,00 euro*) addebitati sulla prima rata, costo mensile di gestione pratica € 3,90, spesa di istruttoria € 0,00, spesa per invio rendicontazione periodica cartacea € 0,98 (o spesa per invio rendicontazione periodica cartacea € 0,00), imposta di bollo su rendicontazione periodica € 0,00. Modalità di rimborso obbligatoria: addebito diretto su c/c. La scadenza delle rate è determinata dal giorno della liquidazione del contratto; la data di scadenza delle rate è prevista il giorno 15 del mese. L’importo di ciascuna rata comprende una quota di capitale crescente e interessi decrescente secondo un piano di ammortamento “alla francese”. Offerta valida dal 01/01/2024 al 31/12/2024.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le informazioni precontrattuali richiedere sul punto vendita il documento “Informazioni europee di base sul credito ai consumatori” (SECCI) e copia del testo contrattuale. Salvo approvazione di Sella Personal Credit S.p.A. Aulab S.r.l. opera quale intermediario del credito NON in esclusiva.

*In fase di richiesta del finanziamento verrà proposta la facoltà di selezionare, in alternativa all’imposta di bollo sul contratto di 16,00 euro, l’imposta sostitutiva, pari allo 0,25% dell’importo finanziato.

Pagamento rateale

Valore della rata: A PARTIRE DA 187 €/mese.

Esempio di finanziamento  

Importo finanziato: € 3990 in 24 rate da € 187 – TAN fisso 9,55% TAEG 12,57% – importo totale del credito € 4572.88.

Il costo totale del credito comprende: interessi calcolati al TAN indicato, oneri fiscali (imposta di bollo sul contratto 16,00 euro*) addebitati sulla prima rata, costo mensile di gestione pratica € 3,90, spesa di istruttoria € 0,00, spesa per invio rendicontazione periodica cartacea € 0,98 (o spesa per invio rendicontazione periodica cartacea € 0,00), imposta di bollo su rendicontazione periodica € 0,00. Modalità di rimborso obbligatoria: addebito diretto su c/c. La scadenza delle rate è determinata dal giorno della liquidazione del contratto; la data di scadenza delle rate è prevista il giorno 15 del mese. L’importo di ciascuna rata comprende una quota di capitale crescente e interessi decrescente secondo un piano di ammortamento “alla francese”. Offerta valida dal 01/01/2024 al 31/12/2024.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le informazioni precontrattuali richiedere sul punto vendita il documento “Informazioni europee di base sul credito ai consumatori” (SECCI) e copia del testo contrattuale. Salvo approvazione di Sella Personal Credit S.p.A. Aulab S.r.l. opera quale intermediario del credito NON in esclusiva.

* In fase di richiesta del finanziamento verrà proposta la facoltà di selezionare, in alternativa all’imposta di bollo sul contratto di 16,00 euro, l’imposta sostitutiva, pari allo 0,25% dell’importo finanziato.

Contattaci senza impegno per informazioni sul corso

Scopriamo insieme se i nostri corsi fanno per te. Compila il form e aspetta la chiamata di uno dei nostri consulenti.