L’UE premia chi troverà bug in 15 software Open Source

L’UE premia chi troverà bug in 15 software Open Source

Sei in grado di individuare bug all’interno di un software Open Source? È giunto il momento di metterti alla prova!

La Commissione europea ha appena lanciato il programma “Bug Bounty” per ricompensare con vari premi in denaro chi riuscirà ad individuare difetti e vulnerabilità nei 15 software open source più utilizzati all’interno delle istituzioni dell’UE.

I premi variano dai € 25.000 ai € 90.000 e c’è tempo fino al 15 agosto 2019 per reclamarli (per alcuni addirittura fino al 2020).

Chiunque può dare il suo contributo analizzando il software e inviando eventuali bug o vulnerabilità sulle piattaforme coinvolte. Ecco l'elenco:

Vai alla fonte 


Resta in contatto con noi attraverso la nostra pagina Facebook e il nostro canale YouTube e segui i nostri account su Instagram, LinkedIn, Twitter e Google+. Per tutte le tue richieste puoi scriverci all'indirizzo email aulab@aulab.it